Skip to content

Il Minollo di Eratostene (come se fosse antani)

25 ottobre 2011

…in forma di commedia, con prologo, coro e agnizione.

Un esercizietto semplice-semplice che uso per addestrare il volgo all’uso degli array è la determinazione dei numeri primi fino ad un certo numero n utilizzando il Crivello di Eratostene. L’esercizietto segue naturaliter l’esercitazione precedente in cui lo studente-di-Fisica -del-secondo-anno familiarizza con la struttura di selezione contando i divisori di un numero.

Nella mia perfetta buona fede e fiducioso nel prossimo, ho ingenuamente spiegato l’algoritmo almeno 10 volte negli scorsi anni, senza sospettare alcunché.

Lo scorso anno ho improvvisamente raggiunto la consapevolezza.

Così:

Gianc: “…il Crivello di Eratostene funziona, appunto, come un crivello nel quale i numeri composti…”

(il mio occhio interiore coglie una cinquantina di spiriti di punti esclamativi che si innalzano dalle cinquanta teste seminascoste dai monitor dell’aula di informatica, un dubbio si insinua nel filo logico dei pensieri e me li intreccia)…

Gianc: “…un crivello, avete presente un crivello”?

(Gli spiriti della cinquantina di punti esclamativi si uniscono in una inquietante e minacciosa forma interrogativa)

Gianc: “..sapete cos’è un crivello”?

Cinquanta paia di occhi mi guardano, assenti.

Gianc: (Proviamo con la maieutica) “Chi di voi SA cos’è un crivello”?

cinquanta paia di occhi mi guardano, assenti.

Gianc: “Chi di voi NON SA cos’è un crivello”?

Cinquanta paia di occhi mi guardano, assenti.

Gianc: (termino in maniera esaustiva) “Chi di voi HA UNA SUA PROPRIA IMMAGINE MENTALE di un crivello, non necessariamente aderente al mondo reale”?

Cinquanta paia di occhi mi guardano, assenti.

Gianc: “Ragazzi, coraggio! Ad almeno una delle domande dovreste rispondere! Assumo che nessuno di voi sappia cosa diavolo sia un crivello”.

Cinquanta paia di occhi guardano intensamente gli appunti sul tavolino.

Gianc: “Bene, adesso ve lo dico io. Così finalmente dopo oltre venti anni darete un senso alla supercazzola di film e telegiornali quando sentirete di qualcuno morto crivellato di colpi d’arma da fuoco”.

Ho deciso di adottare la parola Crivello. Non pensavo ce ne fosse bisogno.

 

Annunci
Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: