Skip to content

Teorema Di Ginsberg II

8 novembre 2011

È noto a chiunque mi conosca che io non amo i dolci. Il raro dolce che mangio io ha da essere amaro. O è amaro oppure non lo considero e non lo distinguo da una immangiabile decorazione di cartapesta colorata da posare obbligatoriamente sul desco verso la fine del desinare per oscuri motivi, probabilmente legati ad antichi riti iniziatici di abbondanza di cui ormai si è persa memoria.

Questa mattina, al telefono con La Titolare:

Non Puoi Vincere

Titolare: “Questa sera con i bimbi rifaremo i muffin. Li faremo sia alla frutta che al cioccolato fondente e te ne lasciamo qualcuno per quando torni”.

Titolare: “Quali preferisci, quelli alla frutta o quelli al cioccolato”?

Data la premessa, la risposta alla domanda era ovvia e la domanda stessa inutile. Avrei dovuto subodorare il subdolo trucco ma evidentemente non avevo ancora assimilato la mia quotidiana dose di caffeina…

Gianc.: “Quelli al cioccolato, ovviamente, che domande”!

…E infatti…

Titolare:No! Ché quelli alla frutta sono più buoni”!

Non Puoi Pareggiare

Gianc.: “Ok. Ora di’ la verità a tuo marito e padre dei tuoi figli, ma vi siete messe d’accordo tu e tua suocera”?

Non Puoi Neanche Ritirarti

Titolare:Dai! Lo sai che i bimbi sono contenti se li mangi”!

Annunci
Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: