Skip to content

Conoscere i propri limiti

26 aprile 2012

Premessa

Quando stavo per sposarmi, conscio dei miei limiti, tentai l’impossibile per far accettare alla titolare la forma debole della promessa di matrimonio:

Io Gianc. prendo te titolare come mia compagna,

prometto di esserti fedele spesso:

nella gioia e nel fastidio

in salute e in malessere

e di amarti e onorarti per gran parte dei giorni della mia vita.

…perché homo sum et nihil etc etc.. Ma non c’è stato modo, quindi ho dovuto abbassare le orecchie e mi sono rassegnato alla canonica forma forte.

Ma chi meglio del sangue del mio sangue può vendicarmi?

…infatti dopo un lunghissimo e incoercibile capriccio di Figlio Grande, raggiunta finalmente la pace:

Figlio Grande: “Va bene mamma, prometto che non lo faccio mai più  per tantissimi giorni“!

Annunci
2 commenti
  1. guardaitreni permalink

    Incredibile, l’ampiezza della mappa genetica!

    • …veramente incredibile! La genetica mendeliana è stupefacente! Hanno infatti meravigliosamente preso tutti i pregi del papà e tutti i difetti della mamma! (Ad onor di cronaca, la titolare non è completamente d’accordo con quest’affermazione eh, ma ovviamente sbaglia)…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: